Comitato Pari Opportunità

Logo CPOLa legge 31.12.2012 n.247, Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense, all’art. 25, n.4, ha previsto che :”Presso ogni consiglio dell’ordine e’ costituito il comitato pari opportunita’ degli avvocati eletto con le modalita’ del regolamento approvato dal consiglio dell’ordine“.

In data 17.07.2015 si e’ costituito il Comitato Pari Opportunita’ del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Foggia il quale, in ossequio ai principi e norme costituzionali di cui agli artt.3, 31, 37, 51 e 117, nonche’ del D. Legislativo 11.04.2006 n. 198 ” Codice delle pari opportunita’ tra uomo e donna”, delle norme comunitarie europee, delle convenzioni internazionali ed il base al regolamento approvato dal C.O.A. di Foggia con delibera del 30.04.2015, ha il compito di promuovere le politiche di pari opportunità nell’accesso, nella formazione e qualificazione professionale di tutti gli avvocati e praticanti avvocati; di prevenire, contrastare e rimuovere i comportamenti discriminatori sul genere e su qualsivoglia altra ragione e ogni ostacolo che limiti di diritto e di fatto la parità e l’uguaglianza sostanziale nello svolgimento della professione forense; di sovraintendere e vigilare sulla corretta e concreta applicazione dei principi e delle disposizioni di cui alla Legge 247/2012.

A tal fine il Comitato svolge attività di ricerca, analisi e monitoraggio della situazione degli avvocati e dei praticanti operanti in condizioni soggettive od oggettive di disparità nell’ambito istituzionale di pertinenza dell’Ordine degli Avvocati di Foggia; diffonde le informazioni sulle iniziative intraprese; elabora proposte atte a creare e favorire effettive condizioni di pari opportunità per tutti anche nell’accesso e nella crescita dell’attività professionale; propone al Consiglio dell’Ordine iniziative previste dalle leggi vigenti; elabora e propone codici di comportamento diretti a specificare regole di condotta conformi al principio di parità e ad individuare manifestazioni di discriminazione anche indirette; promuove iniziative e confronti tra gli Avvocati ed i Praticanti e gli operatori del diritto sulle pari opportunità; richiede l’inserimento nella formazione professionale di moduli atti a diffondere e valorizzare le differenze di genere ed il diritto antidiscriminatorio; individua forme di sostegno ed iniziative volte a promuovere la crescita professionale degli avvocati e dei praticanti operanti in situazioni soggettive od oggettive di disparità e la loro rappresentanza negli organi istituzionali e associativi anche tramite l’attuazione delle leggi e dei regolamenti che disciplinano l’ordinamento professionale.

Il Comitato cura di compiere direttamente, anche attraverso pareri consultivi espressi al Consiglio dell’Ordine e/o alle sue Commissioni, ogni attività utile a favorire e diffondere la cultura della parità e dell’uguaglianza anche rappresentativa in attuazione dei principi di cui alla legge 247/2012, a valorizzare le differenze, prevenire e contrastare comportamenti discriminatori.

TOP